Nuovo oratorio della pace

Giacomo ChilléMessina, Storia e Cultura

Nuovo oratorio della Pace

All’interno del Nuovo Oratorio della Pace vengono custoditi gli undici simulacri rappresentativi della Passione di Gesù Cristo, comunemente chiamati “Barette” o “Varette”, che ogni anno, il venerdì santo, vengono solennemente portati in processione per le vie della città.
Le origini di questa processione si fanno risalire al XV secolo, periodo della presenza spagnola a Messina e sin dalla sua prima apparizione venne considerata la più importante manifestazione religiosa pasquale a Messina.

  • duomo campanile
  • duomo campanile
  • duomo campanile
  • duomo campanile
  • duomo campanile

Essa si svolgeva nella notte del Giovedì Santo, alle “due ore di notte”, le 21 attuali, e venivano portate in processione una statua dell’Addolorata, una grande croce seguita da cinque bare rappresentanti i misteri dolorosi, un feretro di cristallo con un Cristo morto e la bara della Santa Spina portata a spalla dai padri Domenicani.
Oggi si conservano ancora immagini risalenti al XVIII sec. fra le quali quelle del Cristo alla Colonna e dell’ Ecce Homo entrambi presumibilmente della scuola di Fra Umile da Petralia. I restanti nove gruppi statuari sono stati realizzati in parte nel primo novecento ed in parte subito dopo il secondo conflitto mondiale.
La processione, che nel 2010 ha visto compiere il suo quarto centenario, viene organizzata ogni anno dalla confraternita SS. Crocifisso con la collaborazione della Arciconfraternita degli Azzurri e delle istituzioni locali.

Vuoi conoscere il nuovo oratorio della pace ?

il nuovo oratorio della pace è una tappa dei seguenti tour. Non perdere l’opportunità di vederlo con i tuoi occhi!

Servizi Turistici

Carriage

Taxi

Walking

Pacchetti servizi turistici

Hai qualche dubbio?

Se vuoi ulteriori informazioni oppure se hai qualche dubbio o domanda su questo luogo, contattaci. Ti risponderemo il più presto possibile.