Un'avventura speciale con un'escursione sull'Etna

Sara LisciottoCatania, Cibo e Vino, Etna, Mare e Natura, Messina, TaorminaLeave a Comment

The highest volcano in Europe offers unique landscapes. The Etna excursion allows you to walk along its craters and enjoy a breathtaking view

Che arriviate (o torniate) in Sicilia in aereo o in macchina, prima o poi si staglierà davanti ai vostri occhi un’imponente montagna che solo a guardala vi farà sentire piccoli e impotenti. Una vista che riempie gli occhi e allarga il cuore: l’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa che con i suoi 3343 mt di altezza ha tanto da insegnare e da offrire a chi dovesse decidere di approfondire la sua conoscenza, avventurandosi verso le sue vette. Lo si vede spesso sbuffare, a volte si arrabbia e scuote la terra, come ammonimento a non sottovalutarlo mai.
La sua attività vulcanica è fatta risalire a ben 500 000 anni fa e influenza tutt’oggi lo studio della vulcanologia e della geofisica della Terra. Ed è proprio per questa sua natura geografica e geologica che nel 2013 l’UNESCO ha riconosciuto l’Etna come bene patrimonio dell’umanità.
Vediamo quindi cosa implica partecipare a una escursione sull’Etna.

Esperienze indimenticabili: i nostri tour Etna

Visitare l’Etna significa prepararsi a una scalata faticosa, affondare le scarpe nella sabbia nera, battere i sentieri, sentire caldo e sentire freddo, prendere in mano la pietra lavica e sentirla ruvida e leggera, ammirare il panorama da una parte e i segni della distruzione dall’altra. Ma una volta arrivati in cima il panorama è impagabile e sul ciglio dei crateri sentirete il vento parlare ma solo a chi saprà davvero ascoltare.
Con la nostra escursione Etna & Taormina avrai la possibilità di goderti lo spettacolo paesaggistico che questo vulcano ha da offrire e allo stesso tempo visitare Taormina, la “perla del Mediterraneo”. Durante questo tour con partenza da Messina, verrà effettuata prima l’escursione sull’Etna: raggiungeremo il Rifugio Sapienza a un’altezza di 1900 mt e qui potrete visitare i Crateri Silvestri. Successivamente si ripartirà alla volta di Taormina, dove avrete la possibilità di effettuare un walking tour con le nostre guide o di godervi il tempo libero all’insegna dello shopping.
Invece, con il tour Etna Vino avrete in più la possibilità di visitare una delle numerose cantine situate sulle pendici del vulcano, e godervi una fantastica degustazione di prodotti enogastronomici locali.  Le pendici dell’Etna infatti, grazie alla porosità della sua sabbia nera estremamente permeabile, sono fertilissime e costituiscono il terreno ideale per la coltivazione dei vigneti che qui producono vini superlativi e antichi, la cui reputazione era già nota a partire dal ‘500. L’oro nero di Sicilia è la cenere del suo vulcano che da millenni, a insaputa dell’uomo, protegge le viti dall’attacco della fillossera.

Escursione sull’Etna: alcune delle attività da fare

Il Rifugio Sapienza è il principale punto di partenza dei tour verso il cratere centrale, ma anche di numerose altre attività. Tra queste la possibilità di fare un giro sul trenino Etna, disponibile dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 16. Questo tour Etna in trenino vi condurrà alla scoperta dei Crateri Silvestri, all’Osservatorio vulcanologico e al Monte Vetore, l’originaria bocca vulcanica ormai spenta, che ha lasciato che i pini crescessero sopra di sé.
Per i più avventurosi l’escursione sull’Etna ideale potrebbe prevedere un percorso a piedi con il supporto di una guida vulcanologica esperta verso il cratere centrale, con un percorso a piedi di 6 ore, vicinissimi al fulcro vitale del centro della Terra. Se invece di camminare proprio non volete saperne, non perdetevi l’ascesa al cratere sommitale con la funicolare, che in mezz’ora di tragitto vi porta direttamente in cima alla vetta.

I sentieri Etna: da non perdere per gli appassionati di trekking

Se decideste di voler provare l’esperienza di un’escursione sull’Etna, sappiate che le possibilità sono infinite e che le visite Etna non si limitano solo ai crateri. Infatti, il Parco Regionale dell’Etna, costituito nel 1987, offre moltissimi spunti e opportunità diversificate per gli amanti del trekking e della natura. Non mancano quindi le possibilità per vivere momenti indimenticabili all’insegna dello sport, da passare magari in famiglia o tra amici, lontano dallo stress della vita quotidiana.
Per un’autentica visita Etna all’insegna dell’avventura e della giusta dose di rischio, assolutamente da non perdere sono i numerosi sentieri alla scoperta di cave e grotte nascoste, all’interno di gallerie formatesi sotto la lava a seguito delle varie eruzioni vulcaniche nel corso del tempo. Per l’accesso ad alcune di queste viene richiesto di indossare un caschetto protettivo. Attenzione però! Molti dei sentieri Etna non sono segnalati e per ragioni di sicurezza vi si può accedere solo con l’aiuto di una guida esperta.

Catania Etna Tour

Esiste anche una vasta offerta di tour Etna da Catania, nel caso in cui abbiate scelto di alloggiare nel capoluogo etneo.  Così, dopo aver esplorato questa bellissima città, potete decidere di partire per una tipica escursione Etna da Catania, con possibilità di pick-up direttamente al vostro alloggio, che vi accompagnerà lungo la vostra scalata verso la vetta in minivan o in jeep. Insieme alle guide potrete scoprire la storia delle eruzioni e ammirare i paesaggi lunari e le antiche colate laviche.
Ancora, un altro esempio di Catania Etna tour può prevedere una visita alla straordinaria Valle del Bove, un safari 4x4, attraversando campi lavici e foreste, e infine una sosta per gustare e godere delle tipicità enogastronomiche locali. Il tutto renderà la vostra escursione sull’Etna assolutamente memorabile! Visita l’Etna in estate, ma se sei amante dello scii, ritornaci in inverno per sperimentare l’ebbrezza di sciare su un vulcano attivo con vista sul mare. Le stazioni sciistiche sono due, quella di Nicolosi a sud e quella di Piano Provenzana a nord, entrambe dotate di impianti di risalita con telecabine, skilift e seggiovie, e una varietà di piste da scii fino a quota 2700 mt.
Non c’è un momento migliore di un altro per godersi un’escursione sull’Etna, il tutto dipende da voi e dalle vostre attitudini.  Certo è che la Montagna è pronta ad accogliervi in tutte le stagioni con una veste sempre diversa: non perderti quindi lo spettacolo della regina vestita di verde in primavera, nuda e nera in estate, in abito rosso in autunno e ammantata di bianco in inverno.

Visitare l’Etna: alcuni consigli pratici

Adesso che siete ben motivati a mettervi in marcia per un’escursione sull’Etna, cos’altro vi resta da sapere? Vi presentiamo qui una serie di consigli pratici che potranno tornarvi utili per non farvi cogliere impreparati e vivere l’esperienza in serenità e sicurezza.
Per le vostre visite Etna vi consigliamo di partire ben attrezzati per affrontare la scalata al meglio. Una buona preparazione fisica sarà di certo utile, ma non indispensabile. A questo proposito si consigliano scarpe da trekking adeguate per i sentieri Etna, scorte d’acqua e qualche snack.  Se viaggiate con bambini, fate sempre attenzione e comunque non allontanatevi mai dalla guida. Nel caso in cui vogliate avventurarvi fino alla cima sarà opportuno portare con voi una giacca a vento, anche in estate: a quote elevate c’è sempre vento, e sarebbe un peccato non godersi il momento a causa del freddo.
Se invece la vostra escursione sull’Etna prevede il divertimento sulla neve in inverno, portate con voi gli indumenti adeguati, ma se non ne avete la possibilità non preoccupatevi: è comunque possibile noleggiarli in loco.
Infine, siate preparati anche a variazioni meteo improvvise: la montagna è imprevedibile!
 Visitare l’Etna sarà un momento in cui costruire ricordi indelebili. E quindi, più di ogni altra cosa, preparatevi a vivere un’esperienza che, grandi o piccini, difficilmente dimenticherete.