Visitare la Sicilia: un’esperienza indimenticabile

Sara Lisciotto Borghi di Sicilia, Cibo e Vino, Etna, Gole dell'Alcantara, Isole Eolie, Mare e Natura, Megaliti dell'Argimusco, Messina, Milazzo, Montalbano Elicona, Panarea, Shopping e Tempo libero, Storia e Cultura, Stromboli, Taormina, Tindari Leave a Comment

Visitare la Sicilia significa approdare su un’isola e scoprire non solo il suo patrimonio culturale e naturale, ma anche sperimentare l’accoglienza del suo popolo e il suo modo di vivere. Le cose da vedere in Sicilia sono moltissime e renderanno il vostro Sicilia tour un’esperienza che custodirete tra i vostri ricordi migliori per sempre.

Visitare la Sicilia: suggerimenti per un tour della Sicilia

Pensando a cosa includere nel vostro tour della Sicilia sarà certamente utile fare una selezione delle mete per voi più interessanti, e conservare le restanti per un Sicilia tour che siamo sicuri vorrete effettuare in futuro. Un ottimo metodo per visitare la Sicilia potrebbe essere programmare itinerari tematici e dedicarvi quindi a un tour archeologico, un tour naturalistico, un tour culturale, un tour enogastronomico o ancora scegliere una combinazione personalizzata secondo le vostre preferenze. I posti da visitare in Sicilia sono tantissimi  e molto diversificati; per questo avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Potete progettare il vostro tour della Sicilia in qualunque stagione secondo i vostri interessi: visitare la Sicilia sarà un’esperienza che saprà regalarvi emozioni uniche per una visita ai parchi archeologici in primavera e anche come meta di turismo balneare in estate. Se invece non volete perdervi eventi e sagre per i borghi, allora scegliete l’autunno; oppure godetevi l’Etna innevato in inverno, sciando con vista sul mare.

Sicilia turismo: escursioni “al naturale”

Tra i posti da visitare in Sicilia come mete naturalistiche, a parte il celebre Monte Etna, vi sono moltissimi siti meno conosciuti e famosi, ma che meritano assolutamente una visita e che possono servire come spunto per allontanarsi dalle destinazioni  più affermate, scoprendo luoghi unici, insoliti e dal fascino incomparabile.

Tra questi, citiamo il sito delle Rocche dell’Argimusco, nei pressi del borgo medievale di Montalbano Elicona, in provincia di Messina. Questo luogo incantevole rientra tra le cose da vedere in Sicilia se avete in programma di visitare la Sicilia orientale, e affascina i visitatori per il mistero che aleggia sulle origini delle gigantesche rocce arenarie antropomorfe e zoomorfe, che si stagliano qua e là per tutto l’altopiano. Si pensa che questo luogo fosse usato in epoca preistorica come osservatorio astronomico e che fosse frequentato anche da Arnaldo da Villanova per svolgere rituali esoterici. Da qui si può godere di una vista magnifica su tutta la costa tirrenica, le Isole Eolie, il santuario di Tindari, Capo Calavà e Capo Milazzo, il tutto con l’Etna che fa da sfondo a questi paesaggi da cartolina e che non vi faranno pentire di aver deciso di visitare la Sicilia.

Un altro luogo altrettanto meritevole di un’escursione, non lontano dalla famosissima e affermata Taormina, è il Parco geologico delle Gole dell’Alcantara, in provincia di Messina. Si tratta di un canyon naturale formato da antichissime colate laviche in mezzo alle quali scorre il fiume Alcantara, uno dei più importanti della Sicilia. Il paesaggio davanti al quale vi troverete è fatto di pareti di lava basaltica raffreddatasi velocemente per la presenza delle fredde e azzurre acque del fiume, e rende le Gole dell’Alcantara uno degli imperdibili posti da visitare in Sicilia.

Un’altra delle cose da vedere in Sicilia è il promontorio di Capo Peloro, il punto più a nord dell’isola e sito naturalistico da inserire in un tour della Sicilia. Capo Peloro e la sua spiaggia del Pilone infatti, sono bagnati dalle acque dello Stretto di Messina, un braccio di mare che divide la Sicilia dalla Calabria, e che nel suo punto più stretto è largo solo 3 km. Proprio qui si verifica il tumultuoso incontro tra due mari, il Mar Tirreno e il Mar Ionio, provocando le famose correnti, personificate nella legenda mitologica di Scilla e Cariddi. Le acque dello Stretto sono ricche di pesce azzurro, ma il re del mare e vero protagonista delle tavole messinesi è il pescespada, la cui pesca viene effettuata a bordo di una tipica imbarcazione locale di origine fenicia, la feluca. Vale la pena visitare la Sicilia anche solo per assaggiare il pescespada, cucinato in tanti modi differenti e prelibati!

Percorrendo la costa tirrenica, si raggiunge la città di Milazzo, che ospita la cittadella fortificata più grande della Sicilia, con al suo interno il Castello Aragonese e il Duomo Vecchio. La cittadina sorge alla base del promontorio mamertino di Capo Milazzo, da cui è possibile ammirare la bellezza delle Isole Eolie. Per vivere l’esperienza di un tour della Sicilia completo, vi consigliamo di esplorare anche l’arcipelago eoliano con una minicrociera Isole Eolie da Milazzo.

Sicilia tour: esperienze VIP Isole Eolie minicrociera e Taormina

Se invece quello che volete è visitare la Sicilia e le sue mete più esclusive, non potete perdervi una visita a Taormina, “Perla del Mediterraneo”, che annualmente ospita il Taormina Film Festival, durante il quale non è raro incontrare personaggi e attori famosi in giro per le strade. Oltre alle sue attrazioni principali, tra cui Palazzo Corvaja, che ospita al suo interno il Museo delle Arti e tradizioni popolari, e il suo Teatro Greco, Taormina è la meta ideale anche per chi vuole godersi lo shopping nelle boutique esclusive e nei negozi di artigianato locale.

Un’altra esclusiva meta da “VIP” è Panarea, la più piccola delle Isole Eolie, molto semplice da raggiungere se vi affidate a una minicrociera Isole Eolie da Milazzo. La minicrociera Panarea & Stromboli vi permetterà di visitare in un solo giorno due delle “sette sorelle”. Vi gusterete un assaggio dell’atmosfera che si respira alle Isole Eolie: accolti dalle tipiche casette bianche con porte e finestre blu, come il mare, presenza costante visibile da ogni punto. Mentre Panarea è l’isola preferita da molti personaggi dello spettacolo come meta di vacanza, il vulcano Stromboli fu invece il set cinematografico del film “Stromboli”, il cui vero protagonista fu l’amore tra il regista Roberto Rossellini e Ingrid Bergman. Alla fine della giornata, dopo aver ammirato lo spettacolo del sole che tramonta sul mare, una sosta alla Sciara del Fuoco vi permetterà di cogliere le regolari eruzioni esplosive dello Stromboli: una delle cose da vedere in Sicilia più curiose, incredibili e indimenticabili!

Cose da vedere in Sicilia: alla scoperta dell’artigianato locale

Visitare la Sicilia non significa solo lasciarsi sedurre da magnifici paesaggi e perdersi per le vie di borghi storici. Se volete sperimentare al meglio lo spirito dell’isola e immergervi nelle tradizioni locali, allora tra le cose da vedere in Sicilia, rientrano i centri di produzione delle famose ceramiche, che vi capiterà di scorgere nelle vetrine dei negozi di artigianato locale. Queste coloratissime creazioni abbelliscono i balconi delle strade e gli ingressi di palazzi, e le loro forme richiamano spesso antiche leggende, come le celebri Teste di Moro, uno dei simboli emblematici della tradizione siciliana. Uno dei centri di produzione di ceramica più famosi in Sicilia, è la città di Caltagirone. L’arte della maiolica è molto antica, e i tradizionali motivi decorativi sono lo specchio dei colori della Sicilia: il blu, il verde e il giallo oro. Tra i posti da visitare in Sicilia rientra quindi Caltagirone con la sua seicentesca Scala di Santa Maria del Monte, decorata da splendide maioliche, e il suo Museo Nazionale della Ceramica, inaugurato nel 1965.

Se avete intenzione di visitare la Sicilia vi consigliamo di affidarvi ad una delle nostre guide locali: nessuno meglio di lei saprà portarvi alla scoperta di una terra piena di colori, dove la tradizione autentica vive e si respira nell’aria.